Piano Casa Veneto /02

Studio Romano | Demolizioni e ricostruzioni

DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE L’art. 3 della Legge Regionale 14/2009 permette il rinnovamento del patrimonio edilizio esistente al 31/10/2013 (data di entrata in vigore dell’ultima versione della Legge).

Gli interventi descritti da questo articolo consistono nella demolizione, totale o parziale, di fabbricati esistenti e la loro ricostruzione, anche su sedime diverso purché di proprietà, con standard architettonici attuali. Per premiare la demolizione e ricostruzione è consentito un aumento di volume pari al 70 % del volume esistente con l’obbligo di adeguare il nuovo edificio ampliato alla classe energetica A.

Il premio volumetrico molto elevato funziona da spinta propulsiva per gli interventi di parziale o totale sostituzione del patrimonio edilizio esistente, chiaramente tale sostituzione è comunque bloccata per gli edifici vincolati da un grado di protezione (quali ville o palazzi storici).

Questo consente di mantenere gli edifici storici architettonicamente rilevanti e di forte importanza per l’identità del paese, al contempo consente il rinnovo di quegli edifici, molte volte in cattivo stato manutentivo, che verranno sostituiti.

Visti i problemi meteorologici di questi giorni, è importante dire che gli interventi di demolizione e ricostruzione, dal punto di vista idraulico, vengono considerati come interventi di nuova costruzione. Ciò comporta l’obbligo del rispetto dell’invarianza idraulica non solo per la parte in ampliamento del 70%, ma anche della parte demolita.

Register and Claim Bonus at williamhill.com